Malocclusione nei BAMBINI

Nei bambini le malocclusioni dentarie, soprattutto con palato di dimensioni ridotte, possono essere associate a difficoltà di respirazione dal naso, disfunzioni nel deglutire, fonazione, deficit respiratori durante il sonno.

Normalizzare il palato espandendolo significa allargare la base delle cavità nasali permettendo un maggior flusso aereo.

Nei piccoli pazienti un apparecchio ortodontico può evitare interventi chirurgici a tonsille e adenoiodi che ostruiscono il passaggio dell'aria.

L'obiettivo dell’ortodonzia è quello di dare corrette dimensioni alle arcate dentarie e in collaborazione con un esperto di fono-articolazione quello di riacquistare una respirazione nasale.

Non da sottovalutare che nei piccoli pazienti con comparsa di russamento notturno e apnee e ipopnee possono avere ripercussioni inquadrabili nell’ambito dei Disturbi da Deficit di attenzione, dell’autoregolazione del comportamento e difficoltà di apprendimento.

La correlazione tra postura e occlusione dentaria è un argomento molto attuale.

La presenza di ipossie nei bambini viene a caratterizzare la postura del capo che per favorire il flusso dell'aria, difficoltoso se avviene solo dalla bocca, alterano la corretta postura cervicale (disegno A).

La "ricerca d'aria" del bambino, induce una postura del tratto cervicale non corretta (disegno B) con alterazione del tono muscolare del tratto cervicale